Primo Trimestre

GRAVIDANZA SETTIMANA PER SETTIMANA: IL PRIMO TRIMESTRE

Pubblicato:12 Mag 2022

GRAVIDANZA SETTIMANA PER SETTIMANA: IL PRIMO TRIMESTRE

Se siete arrivate a leggere fino in fondo la Guida definitiva che vi racconta in modo più generico tutte le fasi della gravidanza dal primo al secondo trimestre (leggete QUI), allora sarete pronte per andare ancora più nel dettaglio di ogni trimestre addirittura settimana per settimana. In questo post scorriamo insieme le 14 settimane che compongono il Primo Trimestre infatti!

Che voi siate attualmente nelle prime fasi della gravidanza o che stiate pianificando un concepimento, vorrete sapere cosa aspettarvi nel primo trimestre. Ma ragazze… è incredibile! Quando pensate a ciò che sta realmente accadendo dentro di voi (state creando un cervello, le ossa, gli organi!), non potrete fare a meno di essere sbalordite da tutto ciò.

Questo post vi guiderà attraverso le eccitanti settimane del primo trimestre. Vi aiuteremo a capire cosa sta succedendo nel vostro corpo, quali sono i sintomi della gravidanza nel primo trimestre (settimana per settimana) e quali passi dovrete intraprendere per vivere una gravidanza in modo sano.

Prima di iniziare, il cappello Baby on Board è perfetto per scatti di annuncio di gravidanza, ne trovate davvero tantissimi su Etsy!

Clicca sulla settimana che ti interessa in particolare dall’elenco qui sotto:

WEEK #1

A dire il vero, non siete ancora tecnicamente “incinte”. In effetti, questa settimana avrete il vostro ciclo, ma il vostro ginecologo calcolerà la data presunta del vostro parto proprio dall’inizio del vostro ultimo ciclo. E durante questo percorso una delle domande più ricorrenti sarà “data dell’ultimo ciclo?

Cose da fare

  • Fate scorta di vitamine – Durante le varie visite ginecologiche, discutendo con il vostro medico della volontà di pianificare una gravidanza, avrete sicuramente ricevuto la prescrizione di tutta una serie di integratori per la gravidanza e vitamine pre-natali, come acido folico e vitamina D.
  • Valutate la vostra dieta – Seguite i consigli del vostro medico sugli alimenti da mangiare durante la gravidanza. Le abitudini alimentari del primo trimestre cambieranno leggermente, poiché ci sono alcuni cibi e bevande che dovreste evitare.

WEEK #2

State ovulando questa settimana e sapete cosa significa? E’ il momento di essere intraprendente. Potreste sentirvi molto eccitate durante l’ovulazione quando i livelli di estrogeni aumentano, questo è il modo in cui il tuo corpo dice: “Prova a fare un bambino!”

Le app di monitoraggio dell’ovulazione o per esempio anche i test di ovulazione possono aiutarvi a calcolare la vostra esatta finestra fertile, che di solito è tra il giorno 8 e il giorno 14 in un ciclo di 28 giorni.

Cose da fare

  • Fate l’amore – Più lo farete, maggiori sono le possibilità di rimanere incinte.
  • Scegliete il lubrificante giusto – Evitate quelli con sostanze chimiche che inibiscono lo sperma.

WEEK #3

Anche se non lo vedrete o sentirete accadere, il vostro uovo sarà fecondato proprio questa settimana.

Probabilmente non noterete alcun sintomo così presto, ma non è raro provare affaticamento, nausea, seno morbido o aumento della minzione nel primo trimestre.

Cose da fare

  • Aspettate – Per quanto felici e impazienti voi possiate essere, provate a resistere dal fare un test di gravidanza per un altro paio di settimane. Potreste non ottenere dei risultati accurati facendolo troppo presto!

WEEK #4

Siete ufficialmente incinte! Mentre il vostro bambino è ancora una minuscola pallina di cellule, durante questa settimana iniziano a formarsi le basi del loro sistema nervoso, cervello, capelli, pelle, muscoli, scheletro e organi. Incredibile!

È normale sperimentare spotting nelle prime settimane del primo trimestre, fenomeno noto anche come “perdite da impianto“. Già dalla quarta settimana potrebbero iniziare i crampi in zona pelvica, insieme a gonfiore e sbalzi d’umore. Ma potreste non sentire ancora niente.

Cose da fare

  • Fate un test di gravidanza – E’ più accurato se lo fate pochi giorni dopo la scadenza del ciclo.
  • Fissate un appuntamento con il vostro ginecologo – Vi prescriverà ulteriori test per confermare la gravidanza e discuterete del vostro percorso legato alla maternità

WEEK #5

Benvenute nelle fluttuazioni ormonali della gravidanza del primo trimestre! Il vostro corpo produrrà più hCG (l’ormone della gravidanza) a questo punto e anche i livelli di estrogeni e progesterone aumenteranno.

Lo spotting del primo trimestre può verificarsi intorno alla quinta settimana a causa delle perdite da impianto. Anche se è un fenomeno abbastanza comune, controllate attentamente durata e colore e consultate sempre il vostro ginecologo. Potreste anche avere male al seno e crampi in zona pelvica o gonfiore, per non parlare di tutta una serie di sintomi più o meno fastidiosi di inizio della gravidanza.

Cose da fare

  • Mantenete la calma e andate avanti – Non preoccupatevi se non riscontrate i sintomi del primo trimestre di cui avete sempre sentito parlare! Ognuno ha un’esperienza diversa, e anche la stessa donna in due gravidanze, potrebbe riscontrare 2 esperienze e sintomi totalmente differenti.

WEEK #6

Il giro di boa del primo trimestre! Adesso il cuore dovrebbe iniziare a sentirsi! Il bimbo o la bimba adesso avrà delle piccole braccia e gambe che inizieranno a crescere.

Con l’impennata degli ormoni del primo trimestre, potreste avvertire sintomi come mal di testa, stordimento e cambiamenti nel gusto o negli odori. È anche comune provare nausea, avversioni alimentari o voglie.

Cose da fare

  • Valutate attentamente il livello di attività fisica da fare durante il primo trimestre – L’esercizio è raccomandato durante la gravidanza per mantenervi in forma e in salute. L’esercizio è un gran toccasana durante la gravidanza (sempre fatto con le dovute precauzioni) e aiuta anche a ridurre i sintomi.

WEEK #7

Durante questa ultima settimana, il vostro piccolino ha fatto una crescita importante, ha raddoppiato in dimensioni e adesso arriverà a misurare circa 10 mm.

Quanto a voi future mamme, gli ormoni in circolo vi faranno sentire ancora un po’ uno straccio. Anche la nausea mattutina potrebbe aumentare in questo momento, potreste passare da una leggera nausea al vomito più volte al giorno.

Cose da fare

  • Mangiate molta frutta e verdura – Continuate a mangiare bene e aumentate l’assunzione di frutta e verdura, in particolare se soffrite di stitichezza.

WEEK #8

Il vostro bambino sta iniziando a sembrare meno simile a una pallina e più simile a un bambino! Un’ecografia fatta durante l’ottava settimana mostrerebbe la formazione di testa, braccia e gambe ben distinte.

Potreste continuare a soffrire di affaticamento nel primo trimestre, fastidio alla pancia e nausea generale. Quindi rilassatevi e concentratevi sulla magia che sta accadendo dentro di voi.

Cose da fare

  • Fate dei pisolini – I pisolini diurni non passano mai di moda soprattutto nel primo trimestre e in particolare se soffrite di insonnia (l’insonnia del primo trimestre sembra che colpisca circa il 44% delle donne).

WEEK #9

Questa settimana il vostro bambino è grande come un penny americano e gli stanno persino crescendo le dita dei piedi!

La nona settimana è in genere il punto di picco della nausea mattutina nelle donne in gravidanza. Anche se potreste non sentirvi bene, prendetelo come un segno che la vostra gravidanza sta procedendo come dovrebbe. E con un po’ di fortuna, presto si calmerà!

Cose da fare

  • Andateci piano con gli snack – Mangiare cracker o semplici toast e focaccine può aiutare con la nausea mattutina, ma se state lottando per controllare la dieta con la nausea allora consultate il vostro medico per capire delle alternative e non prendere troppi kg già nel primo trimestre.

WEEK #10

Ehi! Avete fatto un lavoro fantastico facendo crescere un essere umano in queste settimane. Il vostro bambino ha anche tutti i suoi organi formati ora.

Se vi sentite un po’ gonfie, è del tutto normale. I vostri livelli di progesterone stanno aumentando nel tentativo di sciogliere i muscoli dell’utero, ma questo processo potrebbe innescare gonfiore e diarrea nel primo trimestre. Il mal di schiena del primo trimestre può anche essere il risultato degli ormoni che salgono attraverso il tuo corpo, ammorbidendolo per prepararsi a una maggiore crescita.

Cose da fare

  • Investite in qualche acquisto premaman – A questo punto potreste sentire i vostri vestiti diventare più stretti, ma non per necessariamente! Il vostro pancione potrebbe non essere ancora visibile agli altri, ma potete comunque iniziare ad attrezzarvi con qualcosa di un po’ più comodo come reggiseni premaman o vestiti più larghi.

WEEK #11

Questa settimana, si formeranno i genitali del vostro bambino o bambina, chissà! Peseranno circa 8 grammi, ovvero l’intero bambino.

Probabilmente continuerete ad aggirarvi ancora nei paraggi del vostro bagno (o dei bagni in generale!), a causa del fatto che avrete ancora la nausea e una necessità di scappare in bagno a fare pipì abbastanza frequente.

Cose da fare

  • Prenotate il test di traslucenza nucale – Questo è un test di screening comune del primo trimestre che può determinare se il vostro bambino ha la possibilità di sviluppare anomalie cromosomiche. Il consiglio spassionato è arrivare a questo esame il più possibile preparate.

WEEK #12

Anche se i sintomi del primo trimestre dovrebbero iniziare a svanire presto, potreste comunque sentirvi ancora in preda alla nausea e alla stanchezza.

Cose da fare

  • Ordinate tutte le ecografie fatte – Se non l’avete già fatto, prenotate l’ecografia del primo trimestre tra la 12esima e la 13esima settimane. Questa è una delle ecografie più magiche che avrete, dato che vedrete il vostro bambino di profilo! (Questo è generalmente lo scatto che i genitori condividono nei post di annunci di gravidanza.)

WEEK #13

A questo punto vi starete chiedendo “quanto è lungo il primo trimestre?” e la risposta è: “la prossima settimana sarà l’ultima del primo trimestre”.

Molte donne sperimentano un aumento nei livelli di fame nel secondo trimestre poiché il vostro corpo richiede nutrienti extra per mantenere il vostro bimbo in crescita. Il vostro aumento di peso nel primo trimestre sarà stato minimo (o anche nullo, o addirittura la nausea potrebbe farvi dimagrire!), ma preparatevi perché le cose potrebbero cambiare nelle prossime settimane man mano che il vostro bambino diventa più grande

Cose da fare

  • Festeggiate – Avete ufficialmente raggiunto la fine del primo trimestre. Ce l’avete fatta!
  • Condividete la notizia con il resto del mondo (se vi va!) – Molte persone aspettano la fine del primo trimestre prima di far sapere agli altri della gravidanza. Perché? Il rischio di aborto spontaneo diminuisce in modo significativo oltre questa fase e, inoltre, man mano che la pancia si espande nelle prossime settimane, diventerà più difficile nasconderlo! Detto questo, crediamo che sia importante ridurre lo stigma del perdere un bimbo o una bimba, quindi se vi sentite di dirlo alle persone non appena scoprirete quelle due lineette rosa, fatelo! Se vi sentite più tranquille a tenerlo per voi ancora un po’, è la cosa giusta per voi in quel momento. Ricordatevi che in questo percorso qualunque cosa voi sentiate giusta per voi va sicuramente sempre bene.

Che viaggio avete già fatto fino a qui!

Ci auguriamo che vi sia piaciuto scoprire i dettagli di cosa aspettarvi nel vostro primo trimestre. Ma tenete in considerazione sempre che questo articolo non dovrebbe mai sostituire i buoni consigli e le raccomandazioni del team medico che vi sta seguendo. Se non siete sicure di qualcosa o siete preoccupate per la gravidanza e i sintomi, fate sempre un controllo. Imparate ad ascoltare il vostro corpo. Fidatevi del vostro istinto e informatevi.

0 commenti
Condivi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione e il sito stesso. Premendo il tasto “Accetta” o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web, accetterai l’utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi