Concepimento

COME MONITORARE L’OVULAZIONE

Pubblicato:6 Dic 2022

COME MONITORARE L’OVULAZIONE

Se avere un bambino è sulla tua lista di cose da fare, è essenziale capire il tuo corpo e come funziona e come monitorare l’ovulazione. Perché sapere quando si sta ovulando e – lo so che non è wow ma è un fatto – programmare il sesso di conseguenza può aiutare a concepire.

E’ probabile che dal punto di vista sessuale voi abbiate già capito come tentare di “rimanere incinta” (LoL!), ma per ciò che riguarda la parte di come monitorare l’ovulazione ecco su quello non è proprio immediato! Questo post nasce proprio con l’obiettivo di darvi tutte le informazioni più utili per capire come monitorare l’ovulazione al meglio. Arriva quindi una mini guida alla scoperta della BIG O (dove O sta per Ovulazione ovviamente, come siamo divertenti oggi!).

3 step di informazioni da seguire, come sempre, ogni step è cliccabile se volete saltare direttamente al secondo o al terzo:

  1. Primo: come funziona l’ovulazione
  2. Secondo: come monitorare l’ovulazione
  3. Terzo: come usare queste informazioni per rimanere incinta

PRIMO: COME FUNZIONA L’OVULAZIONE

L’ovulazione è una fase specifica del ciclo mestruale. È il momento in cui l’ovulo (quello che si desidera venga fecondato dagli spermatozoi) viene rilasciato dall’ovaia nella tuba di Falloppio.

Quando avviene l’ovulazione?

L’ovulazione si verifica di solito a metà del ciclo mestruale, quindi il 14° giorno, se il tuo ciclo è regolare quindi di 28 giorni (ma non tutti lo sono – ne parleremo tra poco).

Quanto dura l’ovulazione?

Per rispondere a questa domanda, è essenziale capire che l’ovulazione si riferisce al momento in cui l’ovulo viene rilasciato dalle ovaie. Ma il processo di ovulazione inizia già sette giorni prima del rilascio dell’ovulo. In primo luogo, il corpo inizia a produrre un ormone follicolo-stimolante che aiuta l’ovulo a maturare. Poi, una volta che l’ovulo è maturato, il corpo emette un’ondata di un ormone chiamato luteinizzante (LH) che ne innesca il rilascio dalle ovaie. In genere, l’ovulazione avviene 36-40 ore dopo l’aumento dell’ormone luteinizzante.

Alla ricerca della finestra fertile

Se state cercando di concepire, “volete avere rapporti sessuali durante la vostra finestra fertile“, spiega la dott.ssa Natalie Crawford, direttore di Patient Experience & Education e co-fondatrice della clinica Fora Fertility, che si trova in Texas. “Ma qual è la tua finestra fertile? Questa è la grande domanda che si pone la maggior parte delle donne“.

La finestra fertile è il periodo del ciclo durante la quale è più probabile rimanere incinta. Di solito si verifica 2-5giorni prima dell’ovulazione e si riferisce al lasso di tempo in cui il vostro ovulo è fertile (ad esempio, avete ovulato) e gli spermatozoi possono ritrovarsi nelle tube per incontrare l’ovulo. Si tratta di un periodo di tempo breve, per cui è fondamentale tenere traccia del ciclo o imparare a riconoscere i segni dell’ovulazione, in modo da sapere quando mettersi all’opera se si spera di rimanere incinta.

SECONDO: COME MONITORARE L’OVULAZIONE

Uno dei primi passi da compiere – sia per iniziare a monitorare l’ovulazione che per ottenere una gravidanza – è quello di sospendere la pillola o qualsiasi altra forma di contraccezione che si sta utilizzando. A questo punto, devi permettere al tuo corpo di ristabilire il suo ciclo mestruale naturale, il che potrebbe richiedere circa tre mesi. Nelle prime settimane dopo l’interruzione della contraccezione, è possibile che si verifichino sanguinamenti irregolari. È inoltre importante sapere che è possibile rimanere incinta in attesa del ritorno del ciclo naturale: il concepimento può avvenire non appena si sospende la contraccezione.

È bene parlare con il proprio medico prima di interrompere qualsiasi forma di contraccezione. La pillola, ad esempio, non è causa di infertilità, ma può nascondere problemi di fertilità o altri problemi di salute sottostanti che potrebbero essere affrontati con il proprio medico di fiducia o con uno specialista della fertilità.

Una volta ripristinato il ciclo mestruale naturale, si può iniziare a monitorarlo. Ci sono diversi modi per farlo:

  • Un’APP per monitorare l’ovulazione: uno dei modi più semplici per monitorare il ciclo e l’ovulazione è usare un’app (arriverà una guida con le migliori a brevissimo!). Utilizzano un calcolatore di ovulazione che traccia le date della prima e dell’ultima mestruazione per suggerire quando si potrebbe ovulare. Considera che il momento migliore per iniziare a monitorare il ciclo è il primo giorno delle mestruazioni, poiché questo segna l’inizio del ciclo mestruale. Se il tuo corpo non segue un ciclo mestruale di 28 giorni al mese (il ciclo può essere più lungo un mese e più breve il successivo), potrebbe essere difficile monitorare l’ovulazione tramite un’app o un calcolatore di ovulazione. Ma va bene così: ci sono altri modi per sapere quando iniziare a fare le olimpiadi del sesso.
  • Un kit di ovulazione domestico: questi test per monitorare l’ovulazione di solito contengono strisce per il test di ovulazione progettate per rilevare i livelli di ormone luteinizzante (LH) nella pipì. Il test indica quando il livello di tale ormone è più elevato nel corpo, il che può indicare la probabilità di ovulazione. Un test di ovulazione ha un tasso di accuratezza piuttosto discreto, ma – come abbiamo già detto QUI, non è affidabile al 100% e può essere utilizzato più come orientamento che come un vero e proprio indicatore del momento esatto dell’ovulazione. Per questo è bene utilizzare più metodi per monitorare l’ovulazione.
  • Temperatura basale del corpo: la temperatura corporea basale è la temperatura a riposo del corpo. Cambia durante il ciclo, il che significa che puoi letteralmente misurare la tua temperatura per monitorare l’ovulazione. La temperatura corporea si abbassa poco prima che l’ovaio rilasci il piccolo ovulo, poi si alza e rimane alta per diversi giorni. Per questo motivo, tracciare la temperatura e comprenderne l’andamento può essere utile per provare a prevedere l’ovulazione. È sufficiente acquistare un termometro di buona qualità (questo termometro ha delle ottime recensioni, lo potete acquistare QUI) e misurarla ogni giorno alla stessa ora per essere costanti.
  • Riconoscere i segnali dell’ovulazione: dato che il nostro corpo è intelligente, ci fornisce alcuni indizi tangibili che indicano che probabilmente si stia ovulando come:
    • Cambiamenti nella secrezione del muco cervicale – Poco prima dell’ovulazione, spesso le perdite sono più abbondanti, chiare ed elastiche (come un albume d’uovo crudo). Il muco cervicale dopo l’ovulazione può apparire più denso e torbido, e in genere è meno abbondante rispetto a prima dell’ovulazione.
    • Aumento della libido – Nel periodo dell’ovulazione, aumenta il desiderio sessuale. Non è chiaro perché questo accada, ma si pensa che sia dovuto all’aumento del livello di estrogeni che si verifica durante l’ovulazione.
    • Dolore alle ovaie o dolori da ovulazione – Alcune donne riferiscono di avere dolore alle ovaie durante l’ovulazione. Si tratta di una condizione chiamata mittelschmerz (ditelo 10 volte di seguito, vi sfidiamo), e potreste avvertire fastidio o dolore su un lato o su entrambi i lati dell’addome. Può essere accompagnato anche da leggere perdite di sangue e nausea.
    • Altri segni dell’ovulazione possono essere un seno più morbido, un leggero sanguinamento o spotting e lievi crampi alla pancia.

Ma sappi che non tutte avvertono questi sintomi dell’ovulazione, o che potrebbero avvertirli in modo diverso. Quindi, seguire questi segnali di ovulazione è solo un modo per sapere cosa sta succedendo al tuo corpo, e potrebbe essere necessario utilizzare anche un’app con un calcolatore di ovulazione o un kit per il test di ovulazione.

TERZO: COME USARE QUESTE INFORMAZIONI PER RIMANERE INCINTA

Ora hai molte informazioni su come funziona l’ovulazione e perché è essenziale nel percorso verso la gravidanza. Sai come monitorare l’ovulazione e osservarla. Ora arriva la parte divertente, alla Nove Settimane e Mezzo.

Se stai monitorando l’ovulazione e fai sesso con l’obiettivo di rimanere incinta, come si dice batti il ferro finché è caldo (LoL!). Il piccolo uovo che è stato rilasciato dall’ovaio vive solo per 24 ore circa, per questo è fondamentale sapere quando si sta ovulando.

Ma gli spermatozoi possono vivere nel tuo corpo fino a cinque giorni. Quindi, anche se non è necessario fare sesso nello specifico giorno dell’ovulazione, godersi un po’ di coccole durante l’intera finestra fertile aumenterà le probabilità di rimanere incinta. E questo aspetto è assolutamente fondamentale!

E se la magia arriva? EVVIVA! Consulta le nostre guide sulle fasi della gravidanza e su quando fare un test di gravidanza.

Prima di lasciarvi, è importante sottolineare che il monitoraggio del ciclo mestruale e dell’ovulazione è solo un tassello nel grande, confuso, frustrante e decisamente imprevedibile mondo della fertilità. Questo articolo non sostituisce il parere del medico e se avete dubbi sulla vostra salute e sulla fertilità, parlatene con il vostro medico.

0 commenti
Condivi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione e il sito stesso. Premendo il tasto “Accetta” o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web, accetterai l’utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi